Dal 4 al 10 giugno 2018

Programma di massima

 

4 giugno – PARTENZA PER OLBIA - ALGHERO 

Ritrovo dei Partecipanti alle ore 03.00 e trasferimento a Livorno. Imbarco e partenza per Golfo degli Aranci  alle ore 08. 00. Sistemazione in poltrona. Pranzo in ristorante self service e arrivo previsto per le 14.30 . Incontro con la guida e proseguimento per Alghero, con sosta per visitare, a Codrongianus, la Basilica di Saccargia (XII sec.), ritenuta la perla dello stile romanico-pisano in Sardegna, con all’interno lo splendido affresco absidale che presenta il ciclo pittorico incentrato sulla figura del Cristo, risalente al XIII sec.  In serata rientro in hotel, cena e pernottamento. 

5  giugno - ALGHERO - CAGLIARI 

In mattinata  visita del centro storico di Alghero (bastioni, torri, chiesa di San Francesco, Cattedrale di Santa Maria, etc.). Pranzo in hotel. 

Nel pomeriggio partenza per Cagliari con soste lungo il percorso per visitare ad Abbasanta, il nuraghe Losa, uno degli esemplari più significativi della civiltà nuragica, risalente al XV sec. a.C. 

In serata arrivo a Cagliari, cena e pernottamento in hotel. 

6 giugno  - IGLESIENTE 

In mattinata escursione a Sant’Antioco per visitare: 

  • il Museo archeologico fenicio-punico e, nei pressi, il Tophet (V sec. a.C.), il meglio conservato nel bacino del Mediterraneo, dove sono evidenti sia il luogo dove avveniva il rituale della incinerazione dei corpicini, sia il luogo dove venivano deposte le urne cinerarie, ancora ivi presenti; 
  • la chiesa paleocristiana di Sant’Antioco (V sec. – XII sec.), che ancora conserva elementi bizantini; interessanti le catacombe paleocristiane ricavate da sepolture puniche, che si trovano sotto la chiesa. 
  • Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della cittadina di Iglesias (centro storico, Cattedrale di Santa Chiara, XIII sec., etc.). 

Rientro a Cagliari, cena e pernottamento in hotel. 

7 giugno - CAGLIARI 

In mattinata visita del centro storico di Cagliari: - bastioni e torri pisane; 

  • la Cattedrale di Santa Maria, in origine in stile romanico (XIII sec.), ora in stile barocco (XVII sec.), è l’esempio più eclatante di eclettismo architettonico. Presenta una cripta (XVII sec.), realizzata per ospitare le reliquie dei protomartiri cagliaritani, e dove lo stile barocco-rococò raggiunge la sua massima espressione. 
  • il Museo archeologico più importante della Sardegna per la raccolta di reperti risalenti al periodo nuragico (ceramiche, bronzetti, etc.); 

Pranzo in hotel. 

Nel pomeriggio: 

  • visita del Santuario della Madonna di Bonaria (sec. XIV, stile gotico-catalano) è il primo esempio di stile gotico-catalano, centro religioso più importante dell’isola per la devozione che i locali manifestano verso la Madonna, dichiarata ai primi del ‘900 patrona della Sardegna; splendida la statua lignea che la rappresenta, risalente al XIV sec. 
  • visita alla chiesa paleocristiana di San Saturnino (V-VI sec.), purtroppo ora semidistrutta. Cena e pernottamento in hotel.

8 giugno  - ORISTANESE 

La mattinata prevede: 

  • visita a Dolianova della Cattedrale di San Pantaleo (XII-XIII sec.), a tre navate, uno dei monumenti religiosi più importanti del sud Sardegna. In stile romanico, presenta elementi decorativi che richiamano lo stile mudejar; vi si affianca una splendida torre campanaria e, all’interno dell’edificio, l’attenzione viene catturata dallo splendido “Retablo di San Pantaleo” (XV sec.). 
  • nei pressi di Oristano, La Basilica di Santa Giusta (XII sec.), in stile romanico, trinavata, una delle prime realizzate, si caratterizza per avere, unica in Sardegna, la cripta dove si conservano le reliquie della Santa. 

Pranzo in hotel ad Oristano. 

Nel pomeriggio: 

  • il sito archeologico di Tharros (centro fenicio-punico-romano); 
  • a Cabras, il Museo dei Giganti, dove è esposta una selezione di statue litiche maschili risalenti al IX-VIII sec. a.C., considerate di eccezionale valore storico. Le statue, la cui altezza varia da 185 cm a 2 metri sono definite “giganti” se rapportate alla statura media degli uomini di quel periodo; 
  • la chiesa paleocristiana di San Giovanni in Sinis (VI sec.), una delle tre chiese paleocristiane dell’isola, la cui struttura tozza e massiccia ben si conserva, si presenta oggigiorno in stile protoromanico (X-XI sec.). 

Rientro ad Oristano in hotel, cena e pernottamento. 

9 giugno – BARBAGIA - OLBIA 

In mattinata Partenza per Nuoro, con sosta lungo il percorso per visitare il Pozzo sacro di Santa Cristina (XII sec. a.C.); considerato per la sua struttura l’esempio più raffinato e meglio conservato del periodo nuragico, è il santuario religioso dove le genti adoravano l’acqua, simbolo di vita. Visita della città di Nuoro (Museo del Costume, l’etnografico più importante d’Europa, Chiesa della Solitudine dove si trova la tomba di Grazia Deledda, etc.). 

Proseguimento per Orgosolo, dove si consumerà il pranzo tipico del mondo pastorale all’ombre dei lecci secolari del bosco del Supramonte. 

Nel pomeriggio passeggiata nel centro di Orosolo per ammirare i murales. Proseguimento per Olbia. Cena in ristorante  e imbarco sulla motonave in partenza per Livorno alle ore 23.15. Pernottamento a bordo.

10 giugno – arrivo

Arrivo al porto di Livorno alle ore 06.30. Sbarco e proseguimento per Parma. 

 

Quota individuale di partecipazione                           Euro 980,00

(base minima 25 paganti)

Supplemento camera e cabina singola                       Euro 145,00

 

La quota comprende:

  • viaggio in pullman gt da Parma
  • viaggio in nave (Compagnia Sardinia Ferries) da Livorno per Golfo degli Aranci a/r con sistemazione in poltrona per viaggio di andata e cabina doppia esterna per viaggio di ritorno
  • sistemazione in alberghi di 3 stelle in camere a due letti con servizi privati
  • trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno alla prima colazione dell'ultimo giorno
  • le bevande ai pasti nella misura di ¼ di vino e ½ minerale
  • guida accompagnatore per l'intero tour in Sardegna
  • assicurazione medico e bagaglio
  • tasse navali (aggiornate a gennaio 2018)
  • ingressi (quota aggiornata a Gennaio euro 35 a persona)

La quota non comprende:

  • mance e tutto quanto non incluso sotto la voce “la quota comprende” 

 

  1. Chiusura iscrizioni: 31 marzo 2018
  2. Acconto da versare all'atto dell'iscrizione Euro 250
  3. Saldo da versare entro il 4 maggio 2018

 

Organizzazione tecnica:

Turisalfa di Alfa Viaggi e Turismo S.r.l.

Viale Mentana 45/a 43121 Parma

Aut. Provincia di Parma 82357 del 14 maggio 2012 

 

 

top