Samos, l'isola verde.

Quando si parla di vacanze estive il pensiero corre subito alle isole greche. In qualche modo “vicine di casa”, dal mare incontaminato e i prezzi accessibili, le isole della Grecia sono una delle prime scelte in fatto di soggiorni al mare. 

Oggi vogliamo farvi vivere le bellezze e i tesori dell’isola di Samos, nell’Egeo Orientale. Ve la racconteremo attraverso le sue lunghe spiagge di ciottoli bianchi e il suo mare limpido e pulito, ma anche attraverso i fitti boschi di macchia mediterranea e l’architettura tipica con muri bianchi e tegole rosse, i suoi borghi di pescatori divenuti vivaci centri e le antiche rovine dei templi greci. Per chiudere poi questa cartolina con uno dei tramonti rosso acceso che è possibile ammirare a Samos.

Siete pronti a partire alla scoperta di questa bellissima isola greca? Se la risposta è sì, continuate a leggere. Ecco una breve guida di Samos in cui vi sveleremo le più belle attrazioni, le spiagge che vi faranno venire voglia di non andarvene più e le sue specialità enogastronomiche da non perdere.

Cosa vedere: Samos è una grande isola e quindi, soprattutto se avete a disposizione un’auto, i villaggi e paesi da vedere, saranno tanti. Per chi crede che la vacanza estiva non sia solo spiaggia e mare, Samos è una soluzione ideale. Partendo da Vathy, il capoluogo, del quale potrete ammirare i capolavori in stile neoclassico e le chiese, potrete poi spingervi alla scoperta di Pythagoreon, uno dei più grandi villaggi dell’isola. Qui potrete godere di un patrimonio storico davvero notevole tra antichi monasteri e chiese , rovine di templi e un antichissimo acquedotto. Praticamente una full immersion nella storia. Di sera poi ecco che arriva la sorpresa, perché i villaggi si animano e c’è una grande scelta tra bar, ristoranti e discoteche. Kokkari è forse la zona prediletta dai turisti di tutti il mondo. Qui l’acqua è cristallina e la spiaggia di sassolini. Vi piacerà se cercate un ambiente vivace e allegro, con tante attività per il tempo libero e una discreta vita notturna. Non perdetevi poi Karlovasi con le sue belle cascate, dove si può anche nuotare e rinfrescarsi in un paesaggio da favola. Il villaggio poi è anche un centro universitario e quindi dotato di tutti i servizi e tanti ristoranti interessanti e dal prezzo conveniente. Dedicate del tempo alla scoperta dei paesini sulle montagne, che sono particolarmente caratteristici e affascinanti.

Lo sapevate che Pitagora nacque proprio a Samos? Nel villaggio di Marathokambos infatti c’è una grotta che porta proprio il suo nome e nella quale si dice che il famoso matematico si nascondesse dal tiranno del tempo. 

Se tutto questo non vi basta e il desiderio di esplorare è forte, sappiate che Samos è ben collegata tramite un sistema di aliscafi, sia alla vicina Turchia, che ad altre isole greche dove potrete fare un’escursione in giornata.

Le spiagge: Tra ciottoli e sabbia, a Samos avrete un’ampia scelta. Il bello di quest’isola è che le sue spiagge sono circondate da una ricca vegetazione e quindi l’impressione di trovarsi in mezzo alla natura, qui è più reale che mai. Se partite con la famiglia e avete dei bimbi al seguito possiamo sicuramente consigliarvi la spiaggia stupenda di Psili Ammon: sabbia fine, fondali bassi e protetta dal vento. Tra le più belle ci sono quelle del villaggio Kokkari, che grazie ai forti venti, sono anche un paradiso per i surfisti. Tra le meraviglie di Samos non perdetevi poi la baia di Tsamadou, ideale per lo snorkeling grazie ai suoi ricchi fondali. Circondata da ulivi e pini, si raggiuge dopo una bella camminata a piedi. Giusto il tempo di riprendere fiato e sarete pronti a tuffarvi nel mare blu.

Cosa mangiare: Un’isola così verde ha fatto dell’agricoltura uno dei suoi cavalli di battaglia. Samos è famosa per il miele, il vino, l’olio d’oliva, i fichi, gli agrumi, le olive e le mandorle. E soprattutto per il vino locale, il samiotiko, che vi consigliamo assolutamente di provare. Se proprio volete saperlo anche l’ouzo prodotto a Samos è considerato uno dei più buoni della Grecia. Alla fine del pasto, ma anche durante, regalatevi un assaggio di questo caratteristico liquore all’anice, che i greci bevono mescolato con acqua o con un cubetto di ghiaccio. Assaporate le sfumature dell’olio e del miele che risente del timo e dei pini della zona. In tutti i ristoranti, molti dei quali di ottimo livello, non mancherà mai un ottimo piatto di pesce fresco. Un lusso che non si trova tutti i giorni, vero?

Voglia di partire? Indossate infradito e costume e controllate tutte le nostre ultime offerte per Samos. http://bit.ly/1P4dqCP

top