Reportage "Scozia"

Scozia: le 9 cose da non perdere

Immaginate per un momento di abbandonare le vostre abitudini e di immergervi in un mondo per voi nuovo, con le sue usanze, le sue affascinanti leggende e le sue tradizioni secolari. 

Provate a pensare di trovarvi nel bel mezzo di una festa in strada dove la gente balla al suono delle cornamuse e dove anche gli uomini indossano le gonne, colorate e a scacchi, anche se non è Carnevale.  Un luogo dove puoi imbatterti in castelli che neanche Cenerentola li aveva mai visti così e dove per vedere una foca rotolarsi sulla sabbia non è necessario andare allo zoo.

Avete già capito di cosa stiamo parlando?

La Scozia è una terra che non ti aspetti. Forse perché è così vicina a noi eppure con degli scenari così irreali che sembrano possibili solo nei film. Eppure bastano due ore e mezza di volo per raggiungerla. 

Una distanza così breve che sembra quasi un invito a partire alla sua scoperta.

Noi quest’invito lo abbiamo colto al volo e queste sono le 9 cose che vi consigliamo di non perdere assolutamente durante il vostro viaggio:

1.Una gita all’isola di Skye - La prima tappa che consigliamo, e forse anche tra le più gettonate, è l’isola di Skye, nelle Ebridi Interne.  Se dovessimo raccontarla con una canzone, questa sarebbe: “Bella e impossibile”. La sua è una bellezza selvaggia, varia e mai banale: l’isola è come una donna forte e tenera al tempo stesso.  Le scogliere che cadono a picco sul mare hanno un aspetto attraente eppure minaccioso mentre le calme spiagge sabbiose sembrano voler accogliere il visitatore con dolcezza. Per non parlare delle distese di fiori viola che sembrano uno scorcio dei giardini dell’Eden. Skye è collegata alla terraferma da un lungo ponte,  lo Skye Bridge ma per raggiungerla godendovi il panorama consigliamo sicuramente il traghetto che collega Mallaiga ad Armadale.

2.I castelli e le loro leggende - Forse non tutti sanno che molti dei castelli scozzesi, oltre ad avere delle storie antiche e affascinanti, a cavallo tra storia e leggenda, sono stati il set tanti film e telefilm. Se siete appassionati di serie tv non potrete perdere una visita al Castello di Doune, a Stirling, dove è stata fatta la ricostruzione di Winterfell, la casa della famosa famiglia Starks, della serie tv Game of Thrones. A vederlo da vicino sembra proprio di rivivere le emozionanti vicende del telefilm. 

Ci ha lasciati a bocca aperta anche il favoloso Castello di Craigievar, che sembra uscito direttamente da una fiaba. Che il Castello di Glamis sia magico e spettrale poi, lo deve aver pensato anche Shakespeare che proprio là scelse di ambientare il suo capolavoro Macbeth. Se siete amanti del brivido vi piacerà anche il Castello di Dunrobin. Se avete coraggio provate a camminare per i suoi corridoi e ad avvistare il fantasma che la leggenda narra viva ancora tra le sue mura…

3.Iniziare la giornata con una “Scottish Breakfast” - Lasciate a casa la vostra idea di colazione a base di cornetto e cappuccino e provate invece ad iniziare la giornata in maniera diversa:  una scodella di porridge fumante (tipica zuppa a base di avena), una salsiccia a fette, delle fragranti  frittelle di patate accompagnate da funghi al burro, fagioli bolliti e pomodori grigliati. La “Scottish Breakfast” è la tipica colazione scozzese e anche se ai nostri palati potrebbe sembrare un po’ pesante è in realtà un pasto ricco e completo che non ha nulla da invidiare ai nostri pranzi e che vi darà l’energia giusta per iniziare la mattina all’insegna della scoperta della Scozia.

4.Una visita a una distilleria di whiskey – Sapevate che il famoso distillato è stato inventato con l’orzo bagnato dalla pioggia, grazie alle mogli dei coltivatori del famoso cereale? Noi no, prima di fare una visita in delle più antiche distillerie di whiskey della Scozia. La leggenda vuole che fossero gli ultimi anni del 1400. Che si tratti di realtà o di fantasia poco importa perché da quel momento il liquore è diventato una parte fondamentale della cultura nazionale scozzese oltre che una delle sue maggiori fonti di reddito.

Una visita alle distilleria è un ottimo modo sia per vedere alcuni dei più bei paesaggi della Scozia, sia per avere il pretesto per sorseggiare un delizioso whiskey di malto anche se magari sono le 10 del mattino! 

5.Una passeggiata a Edimburgo – Edimburgo, la capitale della Scozia, la ricordiamo tutti dai libri di storia e letteratura inglese di quando eravamo a scuola. Ricordi sfocati, di quando, tra uno sbadiglio e l’altro, la professoressa ci raccontava della scissione delle chiese, di Enrico VIII e di chissà quante altre storie. Al tempo magari non affascinava tutti, ma ad andarci oggi ci si trova di fronte ad una città ricca di fermenti culturali, cosmopolita, raffinata e che ospita  una serie di festival, musicali e culturali, da non perdere.  Moderna e alla moda ma senza mai perdere di vista le sue tradizioni. Tra le sue strade c’è ancora posto per i vecchi pub di una volta, gli antichi palazzi gotici e gli stretti vicoli medievali. La differenza si nota nella contrapposizione tra la Old Town e la New Town e forse il suo bello è proprio in questo contrasto tra novità e tradizione. 

6.Escursione alle Highlands - Appena arrivati alle Highlands abbiamo avuto l’impressione di trovarci nell’anima della Scozia. Dopo i primi minuti di stupore e di incredulità di fronte a un paesaggio così imponente e solitario, si fa largo la consapevolezza di quanto siamo piccoli di fronte alla natura che ci circonda. Le Highlands, regione montuosa della Scozia, sono il luogo ideale per gli amanti della fotografia che lì potranno fare dei superbi scatti ed incantare così gli amici a casa durante la famosa e tanto temuta “serata diapositive delle vacanze”. La mente corre ai secoli passati, durante i quali queste terre, con le loro montagne imponenti, le antiche foreste a ridosso del mare, gli animali allo stato brado e le vallate solitarie furono d’ispirazione per leggende e ballate popolari. 

7.Assaggiare l’”haggis” – questa pietanza, fatta con polmone di agnello mischiato a grasso di manzo, cipolla, avena e spezie, servito all’interno di intestini di agnello è il più famoso piatto della cucina scozzese. L’haggis viene cotto al vapore e servito in fette con il purè di patate. Lo preparano quasi tutti i ristoranti tipici, sia a colazione, sia come altro pasto principale della giornata.  All’inizio anche noi eravamo dubbiosi ma siamo convinti che per conoscere davvero i luoghi bisogni calarsi nelle loro realtà quotidiane. E così lo abbiamo provato e possiamo dire che ricordi un po’ il sapore delle frattaglie che si mangiano anche da noi. 

Anche se a qualcuno potrebbe fare arricciare il naso, l’haggis rappresenta sicuramente una specialità del territorio da provare. Un’esperienza da non perdere perché in Italia difficilmente vi ricapiterà. 

8.Il leggendario lago di Loch Ness - Chi di voi ha sempre creduto nell’esistenza del mostro di Loch Ness? Bene, se siete arrivati in Scozia, è forse arrivato il momento di andarlo a scoprire coi vostri occhi. Visitando il lago di Loch Ness, dove la leggenda narra sia stato avvistato questo bizzarro animale dalle sembianze di dinosauro, potrete aguzzare la vista alla ricerca di una prova della sua esistenza e chissà, magari essere i prossimi a immortalarlo come nei famosi scatti che girano in rete. Periodicamente il mostro viene avvistato  da qualcuno e la sua storia ha talmente incuriosito gli scienziati che nel 1970 venne fondato un apposito osservatorio. Per avere una migliore visuale sul  lago vi consigliamo di guardarlo dal vicino Castello di Urquhart.

9.Una visita a Glasgow - L’ultima tappa che vi consigliamo durante il vostro soggiorno in Scozia, accontenterà sicuramente gli amanti dello shopping e della vita notturna. Glasgow è la città più grande della Scozia ed è sicuramente ideale per gli appassionati delle vacanze metropolitane, alla ricerca di gallerie d’arte e musei ma anche negozi, ristoranti, locali notturni e musica dal vivo. 

Dopo aver fatto il pieno di compere tra i tanti negozietti però una visita alla Cattedrale è irrinunciabile. Si tratta purtroppo dell’unica cattedrale scozzese ad essere sopravvissuta intatta e il suo è un inno allo stile gotico. Tra le tante cose da vedere a noi è piaciuto molto anche The Lighthouse, l'unico centro di architettura e design in Scozia. Al di là della vostra passione per il design l’edificio è un ottimo modo per avere una panoramica dall’alto della città senza dover spendere altri soldi. Unico neo: un centinaio di scale da salire per arrivare in cima. Ottimo modo per smaltire le calorie della Scottish breakfast!

 

Per maggiori informazioni sui nostri itinerari in Scozia: http://www.turisalfa.it/index.php/viaggi/scozia-tra-castelli-e-leggende

 

top